VIDEOSORVEGLIANZA IN CASA & DIRITTO ALLA PRIVACY….DEI VICINI

postato in: Blog | 0

Quante volte passeggiando per le strade del vicinato vi è mai capitato di imbattervi in una casa con le telecamere installate all’esterno? E che probabilmente vi riprendono o qualcuno vi sta spiando?

Ma è proprio tutto concesso?

Quando nella realizzazione di un impianto di videocontrollo per un’abitazione le telecamere esterne possono violare la privacy di vicini e passanti?

Il provvedimento generale del Garante dell’8 aprile 2010 detta le linee guida a cui attenersi per l’installazione e l’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza.

Nel caso di installazioni in abitazioni private si deve tener conto del codice penale che punisce le interferenze illecite nella vita privata e che può essere chiaramente, applicato anche ad un uso invasivo del sistema di videosorveglianza.

Per la tutela della proprietà privata e per la salvaguardia dell’incolumità delle persone vengono appunto utilizzati gli impianti di videocontrollo ma essi dovrebbero evitare eventuali interferenze dei diritti di terzi e quindi essere installate solamente all’interno dell’abitazione ma questo non permetterebbe di poter controllare anche la propria abitazione dall’esterno ed eventualmente le macchine parcheggiate.

I provvedimenti del Garante hanno già chiarito che è legittimo riprendere l’accesso alla proprietà privata, se l’angolo della visuale riguarda spazi di esclusiva pertinenza ed esclude aree pubbliche.

E’ comunque legittimo installare telecamere che, pur riprendendo la pubblica via, si limitano la perimetro esterno dell’immobile sotto sorveglianza. Ma, in questo caso, è necessario esporre i cartelli informativi, illuminati nelle ore notturne, che avvisino i passanti che sono in prossimità di aree sottoposte a videosorveglianza. E’ utile ricordare anche che se si vuole controllare il proprio veicolo fermo nelle vicinanze della propria abitazione è possibile ma occorre utilizzare gli opportuni mascheramenti di tutte le aree che non interessano.

In ultimo, ma non meno importante, le immagini registrate possono essere conservate per un tempo non superiore a 24H.

Lascia un commento


Ti piace quello che stai leggendo?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

 Procedendo accetti il documento sulla Privacy presente alla pagina Normativa sulla privacy